giovedì 4 marzo 2021

Cristina Cassar Scalia - LA SALITA DEI SAPONARI

 




AutoreCristina Cassar Scalia

TitoloLa Salita dei Saponari

Genere: Narrativa, Thriller, Mystery

Editore: Einaudi

Collana: Stile Libero Big

Data di uscita16 giugno 2020

Pagine312

Prezzo ediz. cartacea: € 18,00 

E book Kindle: 2,99 €

Ambientazione: Sicilia


Dal sito della casa editrice Einaudi:

"Cristina Cassar Scalia è originaria di Noto. Medico oftalmologo, vive e lavora a Catania. Sabbia nera (Einaudi 2018 e 2019), il suo primo romanzo con protagonista il vicequestore Vanina Guarrasi, ha conquistato lettori e critici, un successo confermato da La logica della lampara (2019 e 2020). Nel 2020, il terzo romanzo con protagonita Vanina Guarrasi, La salita dei Saponari. I diritti di questi libri sono stati venduti all'estero ed è in progetto la realizzazione di una serie tv."



Recensioni

In questo tempo sospeso, nel cuore della sua Sicilia, la scrittrice Cristina Cassar Scalia festeggia l’uscita del suo nuovo romanzo, “La salita dei saponari” ...La terza avventura della sua protagonista – Giovanna Guarrasi, detta Vanina – è un giallo dalle dinamiche classiche, con ambientazioni siciliane e tanta attenzione e cura nello sviluppo dei personaggi secondari. (Francesco Musolino, Gazzetta del Sud)

La scrittrice Cristina Cassar Scalia, medico oftalmologo catanese, ha architettato una trama ingegnosa, degna di Agatha Christie, per la terza indagine con protagonista l’ispettore Guarrasi, La Salita dei Saponari (Einaudi Stile libero), che arriva dopo Sabbia nera (2018) e La logica della lampara (2019), entrambi best seller con il vento a favore di pubblico e critica. (Severino Colombo, Corriere della Sera)

La montagna, com'è affettuosamente chiamata dai catanesi, è infatti ancora lo sfondo del terzo giallo di Cassar Scalia «La salita dei saponari» ( Einaudi ), naturale continuazione di «Sabbia Nera» e «La logica della Lampara», precedenti libri di tale successo da determinare un progetto per TV e cinema. (Sofia Catalano, Giornale di Sicilia Agrigento)

Trama

Il vicequestore Vanina Guarrasi dirige la sezione Reati contro la persona alla squadra mobile di Catania.
Solo un caso molto complesso può distogliere, anche se per poco, Vanina dalla caccia ai propri fantasmi e riportarla in azione. Anzi, qualcosa di più di un caso: un intrigo internazionale all'ombra dell’Etna. Esteban Torres, di origini cubane, con doppia cittadinanza americana e italiana e residenza in Svizzera, viene trovato morto nel parcheggio dell’aeroporto di Catania; qualcuno gli ha sparato al cuore. L’uomo ha un passato oscuro, e girano voci che avesse amicizie pericolose, interessi in attività poco pulite. L’uomo possiede una casa, vinta al gioco, a Trecastagni, sull’Etna in Salita dei Saponari 183. Per entusiasmare veramente Vanina, per sentirselo suo, un caso doveva avere un indice di “rognosità” tale da occuparle la mente per giorni, fino alla sua totale risoluzione. L’omicidio di Esteban Torres, a occhio e croce, prometteva bene. Le indagini infatti sono completamente arenate: nessun indizio che riesca a sbloccarle. Soldi sporchi, mafia, tradimenti, regolamento di conti, eredità?
Questo finché a Taormina, dentro un pozzo nel giardino di un albergo, si scopre il cadavere di Roberta Geraci, detta «Bubi». Torres e Bubi si conoscevano molto bene e ogni ano passavano due mesi insieme a Taormina. Bubi conosceva anche il nipote di Esteban, Xavier, attualmente gigolò e figlio di Juan, il fratello gemello di Esteban. Con l’aiuto della sua squadra e dell’immancabile Biagio Patanè, commissario in pensione che non ha perso il fiuto, Vanina riporterà alla luce segreti che hanno origine in luoghi lontani. Ma non potrà dimenticare gli incubi che la seguono fin da quando viveva a Palermo. Questioni irrisolte che, ancora una volta, minacciano di metterla in pericolo.

Giudizio personale

Questo romanzo è il terzo libro che vede protagonista il vicequestore Vanina Guarrasi. I precedenti sono Sabbia Nera (2018), La logica della Lampara (2019). Non ho letto i primi due libri, ma direi che si può procedere alla lettura del nuovo caso a prescindere dai romanzi che lo precedono; certamente qualche riferimento ci sfuggirà, ma non è determinante ai fini della comprensione della narrazione. Si tratta di un discreto romanzo giallo dotato di una trama ben costruita e di un finale non prevedibile. I personaggi sono forse troppi e possono inceppare un po' la lettura. Sono comunque ben delineati, in modo particolare la figura di Vanina emerge a tutto tondo dalle sue radici siciliane con il suo grande intuito, la sua fragilità e complessità.

Stile
7/10
⬛⬛⬛⬛⬛⬜
Piacevolezza lettura
7/10
⬛⬛⬛⬛⬛⬛⬛⬜⬜⬜
Rappresentazione personaggi
7/10
⬛⬛⬛⬛⬛⬛⬜⬜⬜
Trama
7/10
⬛⬛⬛⬛⬛⬜⬜⬜
Giudizio complessivo
7/10
⬛⬛⬛⬛⬛⬜⬜⬜








Consiglio di lettura: sì, se amate i romanzi gialli.

Nessun commento:

Posta un commento